Dominio: la guerra invisibile dei potenti contro i sudditi

Marco D’Eramo con il suo “Dominio: La Guerra Invisibile Dei Potenti Contro I Sudditi” prosegue e completa quanto scritto con “Il Capitalismo dei disastri” da Naomi Klein e con “Il Capitalismo della sorveglianza” da Shoshana Zuboff.

Credo che queste tre opere siano una trilogia essenziale per ben comprendere il percorso del capitalismo neo-liberista, la sua capacità di affermazione e di cancellazione di un patrimonio di valori, di solidarietà e credibilità che la sinistra ha da tempo perduto.

Quella che D’Eramo ci propone è la visione insolita di una rivoluzione: siamo per formazione abituati a legare le rivoluzioni a situazioni di ingiustizia sociale ed istanze di eguaglianza.

Ciò che si è realizzato in questo caso è il processo inverso: negli ultimi decenni si è compiuta senza alcun incidente di percorso la rivoluzione dei dominanti che hanno voluto affermare e realizzare la loro volontà di ineguaglianza e che sono riusciti a farlo nel più efficace dei modi.

continua a leggere su parliamodisocialismo.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: