IL MANIFESTO – La nostra posizione sulla Siria

La nostra posizione sulla Siria

MAURIZIO MATTEUZZI

14.03.2012

Rispondiamo alle lettere arrivate da diversi lettori, in cui si polemizza con la posizione del manifesto sulla Siria. non siamo equidistanti, e pensiamo che Assad se ne debba andare. Ma abbiamo la memoria lunga.

La prima cosa che viene da dire, di fronte a queste lettere sulla crisi siriana e di come la stia trattando “il manifesto”, è: ma, cari compagni e lettori, la vicenda della Libia – prima la «guerra umanitaria» e poi il caotico, violento, secessionista post-guerra in corso – non ha insegnato niente? Non è lecito, anzi d’obbligo, almeno per un giornale come il nostro, alimentare qualche dubbio sui e qualche presa di distanza dai modi in cui la «narrazione» (come si usa dire adesso) e la lettura della crisi siriana vengono presentate dall’Occidente in generale, da paesi quali l’Arabia saudita e il Qatar, dalla stampa mainstream, italiana e internazionale (facciamo due nomi a caso, la Repubblica e al Jazeera)?

Allora ribadiamo qualche punto fermo e avanziamo qualche domanda.

via IL MANIFESTO – attualità – La nostra posizione sulla Siria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: